ITA    ENG

NEWSLETTER N.31

Firenze, Febbraio 2018


TRE DOMANDE A...
PROF. GIANLUCA GIORGI
Il Prof. Gianluca Giorgi del Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmaceutica dell'Università di Siena, è il Presidente della 22° International Mass Spectrometry Conference (www.imsc2018.it), che si terrà alla Fortezza da Basso di Firenze dal 26 al 31 agosto 2018.




D.:
Professore, può spiegare a noi profani cos'è la spettrometria e soprattutto come impatta sulla nostra vita di tutti i giorni?
R.:
La spettrometria di massa è una disciplina che si occupa di identificare molecole e determinarne la quantità anche se presenti in miscele complesse e in minime quantità.
Anche se ne siamo spesso inconsapevoli, la spettrometria di massa ha un grosso impatto positivo sulla nostra vita, già a partire dalla nascita. Ad esempio lo screening neonatale, la caratterizzazione e la sicurezza degli alimenti, le analisi ambientali, le analisi antidoping, la proteomica, la metabolomica, alcune analisi cliniche, tanto per citare solo alcuni esempi, sono tutte condotte utilizzando la spettrometria di massa.

D.:
Ci ha colpito il fatto che la lecture di apertura verrà tenuta dal prof. Marco Leona, italiano, 48 anni,Scientist in Charge del Department of Scientific Research del Metropolitan Museum di New York, l'ufficio cioè che indaga sulle opere d'arte per scoprirne gli aspetti più nascosti. Divertente il caso di una statua romana che si pensava rappresentasse una povera popolana,e invece era una patrizia che si era così travestita per partecipare a un rito dionisiaco. Ci sono anche in Italia uffici dedicati di questo tipo?
R.:
Le applicazioni della spettrometria di massa in archeologia e nei beni culturali sono molteplici e ci sono vari gruppi di ricerca anche in Italia che svolgono attività in questo ambito.

D.:
Quanti partecipanti sono previsti?
R.:
Al convegno sono attesi circa 2000 partecipanti da enti pubblici e privati, aziende, università, enti di controllo, industrie provenienti da ogni parte del mondo. Molto interessante il panel delle aziende coinvolte a vario titolo, che occuperanno con i loro stand l'area espostiva del congresso, anche questo a testimonianza dello stretto legame tra spettrometria e vita quotidiana. La spettrometria di massa è in continua evoluzione e le aziende forniscono un aggiornamento continuo su nuove strumentazioni e applicazioni.


Summit sull'Ambiente a Parigi

Parigi, in dicembre, L'Istituto Italiano di Cultura - su iniziativa del Ministero dell'Ambiente - ha ospitato un incontro ai massimi livelli nell'ambito di UN Envinronment: tema la definizione del ruolo dei centri finanziari leader mondiali nel mobilitare i capitali per l'accelerazione dell'azione sul clima. L'evento si è tenuto il giorno dopo il vertice "One Planet Summit" voluto dal Presidente Macron nel secondo anniversario dell'accordo di Parigi. L'incontro è stato introdotto dall'Ambasciatore italiano a Parigi e concluso dal Ministro per l'ambiente italiano Galletti.



Unity in Diversity

Unity in Diversity la conferenza internazione dei Sindaci del Mondo si è aperta il 7 novembre nel Salone dei Cinquecento a Firenze e si è conclusa l'8 novembre in Vaticano. Sono intervenuti, oltre a 40 Sindaci di città di tutto il mondo, studiosi, economisti, alti rappresentanti delle Nazioni Unite e delle Istituzioni Europee, e tutti insieme hanno discusso di tematiche di grande attualità che vedono impegnati in prima persona proprio i Sindaci delle città. Uno dei temi più scottanti sul tappeto è stato quello della pressione migratoria, di fronte alla quale il ruolo delle città si presenta come assolutamente decisivo perchè è proprio nella dimensione urbana che si giuoca la partita tra inclusione ed esclusione sociale, tra politiche di integrazione e formazione di ghetti soffocanti.



Terzo tempo Italia Argentina

Il 18 novembre 2017 si è svolto allo stadio Artemio Franchi di Firenze il test match Italia - Argentina. Dopo la partita, come da buona consuetudine nel rugby, i giocatori delle due nazionali si sono incontrati nuovamente, ma stavolta a cena per il tradizionale terzo tempo. La cena si è svolta al Tepidarium del Giardino dell'Orticoltura a Firenze. La serra, la più grande d'Italia, fu costruita nel 1880 ispirandosi alle grande costruzioni europee di ferro e vetro e fu progettata per ospitare piante esotiche. Nel tempo perse la sua destinazione, conobbe un periodo di abbandono, ma dopo un lungo e accurato restauro il Comune di Firenze l'ha restituita alla città permettendone l'uso per eventi di alto livello.



Pellepiù

Seconda edizione a Firenze della mostra Pellepiù La tecnologia del lusso nella pelle, manifestazione nazionale dedicata alla filiera della produzione in pelletteria. L'evento ben rappresenta il fatto che la Toscana ospita il 20% delle industrie italiane del settore e che il fatturato globale segnala un +10% segnato nelle esportazioni del 2017. Il principale polo di attrazione della manifestazione sono stati i macchinari ad altissimo contenuto tecnologico, ma anche i molti seminari e incontri tecnici che hanno fatto da corollario all'esposizione. Non è un caso che l'evento sia stato pensato e voluto per Firenze che è il cuore della produzione ddella pelletteria di lusso: qui si trovano le più importanti multinazionali del settore, basti pensare a Gucci e Prada, ma anche alle tante aziende piccole e medie che ruotano intorno a questi marchi così conosciuti.








foto enic

Febbraio 2018
TRE DOMANDE A...
Il Prof. Gianluca Giorgi del Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmaceutica dell'Università di Siena, è il Presidente della 22° International Mass Spectrometry Conference (www.imsc2018.it), che si terrà... (Leggi tutto)

Torna su