ITA    ENG


NEWSLETTER N. 21

Firenze, Marzo 2015
                                      



Stefano Gabbrielli è il nuovo Presidente di Confindustria Firenze Piccola Impresa.  La piccola impresa è predominante nel territorio fiorentino e rappresenta ben il 65% degli associati a Confindustria. Ben 302 le aziende di servizi innovativi e tecnologici - a cui anche ENIC appartiene. Nel programma del neo presidente anzitutto la conoscenza di Confindustria da parte dei piccoli imprenditori che spesso hanno pochissimo tempo da dedicare alla conoscenza dell'Associazione e alle opportunità che ne derivano. Altro punto toccato dal programma il rapporto con il sistema formativo scuola/università: dall'orientamento nelle scuole, ai tirocini fino al collocamento in azienda. Anche gli incontri con le personalità più rilevanti del territorio, non solo del settore imprenditoriale, saranno parte del programma che nei prossimi anni cercherà di rafforzare la consapevolezza del valore delle piccole aziende nel tessuto imprenditoriale fiorentino puntando al coinvolgimento in queste iniziative del maggior numero di associati.


Il Presidente della Repubblica ha inaugurato nei giorni scorsi al Quirinale la eccezionale mostra degli arazzi di Pontormo e Bronzino, riuniti dopo 150 anni di "separazione". Gli arazzi (commissionati dal Granduca Cosimo de' Medici) erano stati destinati dal Re Vittorio Emanuele II al Salone de' Dugento in Palazzo Vecchio, ma in realtà la collezione fu poi smembrata quando la Capitale d'Italia da Firenze si spostò a Roma. Ma a Firenze restò una parte di questi magnifici arazzi, proprio nel Salone de' Dugento dove da sempre si tiene il Consiglio Comunale e dove negli anni '70 del secolo scorso si tennero numerosi convegni. Conserviamo una preziosa foto di un convegno dell'epoca che ci vide impegnati. La cosa incredibile è l'affollamento, oggi impensabile, con gli arazzi ancora appesi alle pareti, in una sala percorsa da innumerevoli fili che alimentavano la traduzione simultanea, una sala dove era consentito fumare! Gli arazzi furono poi rimossi negli anni '80 e dopo un lungo e paziente restauro oggi tornano a splendere nella mostra di Roma, che verrà trasferita a Milano durante l'Expo e tornerà finalmente a Firenze dopo questo lungo e storico percorso.


Il Ministro del Lavoro Poletti ha aperto a Firenze in febbraio il Convegno di Assocalzaturifici sul tema del "Grande Ritorno" ossia il re-shoring di aziende che avevano trasferito all'estero le proprie lavorazioni e che lentamente stanno tornando al Paese d'origine. L'Italia è seconda dietro agli Stati Uniti nella scala dei ritorni, ma ancora troppe sono le difficoltà legislative e congiunturali. I dati sono emersi da una ricerca presentata da Renato Mannheimer dal titolo molto suggestivo "Il sentimento dei consumatori nei confronti delle calzature made in Italy". "Il Made in Italy, in tempi di forte competizione internazionale, è ormai per noi sinonimo di orgoglio. Per gli altri che operano all'estero, per i nostri concorrenti o per i clienti delle nostre aziende, Made in Italy è sinonimo di 'cosa fatta bene'" ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti presente al Convegno. Alla manifestazione, voluta dal Presidente di Assocalzaturifici Cleto Sagripanti, hanno partecipato tutte le più note aziende di questo settore dell'eccellenza italiana in un vivace dibattito coordinato dalla anchor woman Ilaria D'Amico che ha anche realizzato un'intervista sul palco a James Ferragamo.


Fino a qualche anno fa, quando abbiamo organizzato per la prima volta il congresso del CISP (Centro Italiano Smalti Porcellanati) che ora torna a Firenze per la ventitreesima edizione non avremmo certo saputo dare una definizione di questo prezioso rivestimento vetroso che vediamo ogni giorno su tutti i nostri elettrodomestici e non solo, e si trova anche come componente nei motori delle più prestigiose auto da corsa dove si trovano parti rivestite di questo materiale. Partecipano al congresso delegati da 25 nazioni di tutto il mondo, tra cui spicca la delegazione cinese composta di ben 52 membri. Ricchissimo il programma, completato da una serie di importanti visite tecniche in tutta Italia che comprendono i centri produttivi di Whirlpool, Indesit, Ferrari, Lamborghini, Maserati, Ducati.


Con molto orgoglio e qualche polemica Firenze si appresta ad ospitare la FIRST LUXURY CONFERENCE by Condè Nast . Orgoglio per essere stati scelti come destinazione e polemiche in città per la concessione all'evento di tutti i più importanti siti monumentali a cominciare da Palazzo Vecchio. I discussants rappresentano un vero parterre de roi dell'industria del lusso (tra gli altri Laudomia Pucci, Karl Lagerfeld, David Lauren, Nadia Swarovski, Roberto Cavalli) coordinati da Suzy Menkez International Vogue Editor. Un congresso che nulla ha di frivolo dato che si discuteranno gli innumerevoli aspetti dell'industria del lusso, i suoi centri di produzione, i suoi mercati, i suoi consumatori. Il Sindaco Nardella ha rintuzzato le polemiche sia sul piano economico ( dato che le venues sono state concesse ma dietro pagamento di affitti importanti per le casse della città)  ma soprattutto sul piano dell'immagine che riconfermerà il ruolo del nostro territorio in questo settore trainante dell'economia a livello internazionale.


Presso il Centro Congressi San Raffaele a Milano organizziamo anche quest'anno  il congresso  della SIOG  (Società Italiana di Oftalmologia Genetica). Introdurrà i lavori la dott.ssa Maria Pia Manitto. Quest'anno il Congresso si occupa in particolare della classificazione e della diagnosi delle malattie genetiche oculari con particolare attenzione agli strumenti a disposizione dell'oftalmologo. Impianti di retina e terapia genica saranno altri argomenti trattati. Alla fine del convegno sono previsti incontri dedicati alle associazioni di pazienti.







foto enic

Luglio 2018
2018 IBCPC Dragon Boat Festival ...
FIRENZE IN ROSA
Non potrebbe essere più felice la Presidente del 2018 IBCPC DRAGON BOAT FESTIVAL Lucia De Ranieri per i risultati raggiunti con l'evento tenutosi a Firenze dal 6 all'8 luglio. 121 squadre, 4000 partecipanti in rappresentanza ... (Leggi tutto)

Torna su