ITA    ENG

!!! BREAKING NEWS !!!

Firenze, Febbraio 2017

La Celebrity Fight Night al Colosseo

con Bocelli ed Elton John

Stefano Gabbrielli intervista Andrea Bocelli


La Celebrity Fight Night è un evento iniziato oltre 20 anni fa negli Stati Uniti col fine di raccogliere fondi per il "Muhammad Ali Parkinson Center" presso il Barrow Neurological Institute di Phoenix. La formula era quella di vendere a un gruppo di selezionatissimi ospiti la partecipazione a una serata da favola dove personaggi dello sport e dello spettacolo si univano in una grandiosa cena di gala cui seguiva un'asta che ha permesso di raccogliere negli anni 130 milioni di dollari.
Quattro anni fa Andrea Bocelli è sceso in campo con la sua Fondazione per condividere questo scopo, ma anche per raccogliere altri fondi per le iniziative umanitarie ed educative che ABF organizza e sostiene particolarmente ad Haiti.
>Dalla semplice serata di gala si è passati ad offrire agli ospiti cinque giorni di full immersion nella nostra grande bellezza, per tre anni a Firenze, da quest'anno a Roma. Quindi visite culturali, esperienze gastronomiche, cene in luoghi bellissimi e sconosciuti, ma anche brevi puntate a Roma e a Venezia, prima di concludere a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento con il tappeto rosso in Piazza Signoria, sul quale si sono alternate celebrities di fama mondiale accolte da Andrea e Veronica insieme al Sindaco di Firenze.
George Clooney e Amal, Sharon Stone, Nicolas Cage, Sofia Loren, John Legend, Lionel Richie, la Regina Rania di Giordania, Zubin Mehta, ma anche Laura Pausini, Raul Bova e molti altri.

Non senza emozione, mentre sono al lavoro per l'edizione romana del settembre di quest'anno, ho fatto qualche domanda ad Andrea Bocelli.


Cosa ti ha spinto a raccogliere la sfida di questo evento così complesso e ad inserirlo nella tua già fittissima agenda?

Tutto è nato da un incontro speciale: un bel giorno, nell'ascensore di un albergo di New York, ho conosciuto Jimmy Walker. Il mio rapporto con la "Celebrity Fight Night" si è sviluppato di pari passo con la cordiale amicizia che ho instaurato con il suo fondatore, Walker appunto, e con il grande Muhammad Ali. Per alcuni anni ho contribuito agli eventi di questa storica istituzione filantropica, attraverso la mia presenza oppure dando la possibilità di mettere all'asta serate speciali, da condividere presso la mia residenza in Toscana... Nel 2013, proprio a Phoenix, da un'intuizione corale, nell'armonia di una conversazione conviviale, nasceva l'idea di una "Celebrity Fight Night" italiana. Nei mesi successivi, grazie al prezioso e indefesso lavoro di Veronica, contattavamo molti tra i nostri amici più cari e tante persone sensibili all'argomento solidarietà. Ebbene, la risposta è stata immediata, così come generosa, la disponibilità a sostenere la causa.


Hai amici e fan in tutto il mondo, sei quello che si dice una star planetaria, ma non hai esitato l'anno scorso ad aprire anche la tua casa natale di Lajatico per far vivere ai tuoi ospiti una giornata vibrante nei luoghi della tua infanzia, in mezzo ai cavalli che ami tanto offrendo una vera atmosfera da casa italiana. Come hanno reagito i tuoi familiari a questa invasione di star?

In un certo senso ci sono abituati. Proprio a Lajatico, da oltre un decennio, d'estate ha luogo una sorta di Woodstock del Belcanto: viene allestito uno spazio all'aperto, il "Teatro del Silenzio", per un evento che chiama annualmente quindicimila persone e che fa sì che queste colline siano apprezzate e frequentate da tanti celebri artisti, da Plácido Domingo a José Carreras, da Lang Lang a Laura Pausini, a Sarah Brightman... Anche in platea abbiamo accolto personalità assai note, da Steve Jobs a Sharon Stone, spinti dal desiderio di ascoltare buona musica e di godersi il paesaggio.


Dopo tre anni a Firenze, Roma: la nostra Capitale - così distratta, così avvezza ad eventi internazionali - ci sta invece dimostrando di essere capace di un'accoglienza straordinaria. Da "Vacanze Romane" in poi resiste il mito di Roma?

L'Italia è tutta bella, da Palermo a Bolzano. Naturalmente un affetto speciale mi lega alla Toscana, regione in cui sono nato e cresciuto. Ma dopo un triennio, abbiamo ritenuto corretto e "fisiologico" dare un segno di discontinuità. Ed è venuto spontaneo puntare ad avere, quale nuovo cuore pulsante della Celebrity Fight Night, la Città Eterna. Roma è scrigno inesauribile di meraviglie, è la capitale mondiale della cristianità, è un immenso museo a cielo aperto, dove si respirano millenni di storia... Il fascino straordinario che esercita fa sì che resti una delle mete più amate ed ambite dai viaggiatori di tutti i continenti.


Tre anni fa Sofia Loren volle festeggiare il suo 80° compleanno durante l'evento, l'anno scorso fu Elisabetta Canalis, quest'anno avremo un altro ospite illustre che verrà a Roma apposta per il suo compleanno. Sta diventando una tradizione?

Sono state, entrambe, felici concomitanze il cui ricordo portiamo nel cuore... Come dimenticare la grandissima Donna Sofia, nella serata presso la nostra residenza di Forte dei Marmi! Era al medesimo tavolo in cui sedeva la piccola Virginia: la signora Loren aveva subito familiarizzato, lasciando che la mia bimba trafficasse nella sua borsetta. è stato toccante verificare la potente umanità di questo personaggio immenso: circondata da attenzioni ed onori, se ne stava, rapita, a giocare con mia figlia! Quanto a Elisabetta Canalis, è una nostra cara amica ed ha accettato di presentare l'ultima serata della scorsa edizione, a Palazzo Corsini. Grazie alla sua straordinaria energia, profusa sul palco, gli ospiti si sono letteralmente infiammati, e conserveranno per sempre il ricordo di quella magica serata che abbiamo trascorso insieme. E per Elisabetta non è mancata, a fine serata, la torta, le candeline, ed un "tanti auguri" intonato dal sottoscritto e da tanti altri amici. Confermo che anche nel 2017 festeggeremo il compleanno di un altro ospite illustre (o forse addirittura due), ma non possiamo ancora svelarne i nomi.


Tua moglie Veronica e i tuoi figli Amos Matteo, e anche la piccola Virginia sono presentissimi per tutta la durata dell'evento. Siete tutti sempre sorridenti, non dimostrate fatica, e trasmettete una idea di famiglia e di serenità vera che si percepisce anche lavorando insieme. Mai qualche piccolo momento di ribellione durante questa frenetica "cinque giorni"?

Si tratta di un tour de force, dunque un momento di stanchezza può capitare, lo mettiamo in conto. Ma nulla che comunque sia in grado di sottrarre serenità alla nostra famiglia...
Perché ci amiamo, perché abbiamo il dono della fede, perché siamo circondati da tanti amici. E perché, nei giorni della "Celebrity Fight Night", abbiamo il piacere e l'onore di poter fare qualcosa di concreto per gli altri, schierandoci ancora una volta dalla parte del bene e dando il nostro piccolo contributo per tentare di restituire un mondo migliore ai nostri figli.




Grazie Andrea per avermi concesso ancora una volta di lavorare per voi e con voi










foto enic

Novembre 2018
Confronti...
Nell'ultima settimana di agosto, si sono tenuti a Firenze due congressi scientifici, in Fortezza e al Palazzo dei Congressi, per un totale di 3500 partecipanti... (Leggi tutto)

Torna su